Pralinato di Nocciole

Il Pralinato di Nocciole è spesso usato dai Pasticcieri nella preparazione di Bignè e più in particolare la famosa Paris Brest. Ma viene utilizzato anche per aromatizzare creme pasticcere, cioccolatini, bavaresi, mousse e gelati.
Non lo si trova facilmente nella vendita al dettaglio, ma è facile da preparare e si conserva in un barattolo in frigorifero per circa 2 mesi. Basta sostituire le nocciole con pistacchi, mandorle o mischiare due frutti secchi tra di loro per ottenere vari gusti di Pralinato.

INGREDIENTI

300 gr nocciole crude o tostate

250 gr. zucchero

10 ml. olio vegetale (nocciola, mais o girasole)

PREPARAZIONE

Preriscaldare il forno a circa 200 ° Distribuire le nocciole crude o tostate su una placca coperta da carta forno, che siano crude o tostate, le cuoceremo per qualche minuto in forno, fino a quando saranno leggermente dorate, in modo da intensificare il sapore.

Se le nocciole sono già tostate, 8 minuti saranno sufficienti. Se sono crude occorre allungare un pò di più il tempo di cottura

Se si utilizza l’Airfryer, come ho fatto io, bastano 10 minuti a 180 gradi.

Successivamente, ancora calde, mettiamo le nocciole in una padella, o in una casseruola dal fondo spesso, senza togliere l’eventuale pellicina che rimane, darà più sapore e colore al Pralinato.

A poco a poco aggiungere lo zucchero, mescolando senza sosta con un cucchiaio di legno. Man mano che lo zucchero si scioglie, aggiungerne altro fino ad esaurimento.

Proseguire la cottura a fuoco basso, senza smettere di mescolare. Far girare le nocciole, in modo che siano ben impregnate e fino a quando tutto lo zucchero si trasforma in un caramello ambrato.

Quindi, senza perdere tempo, stendere le nocciole caramellate su una placca coperta da carta forno o su un tappetino di silicone, e lasciarle raffreddare completamente. Quando saranno completamente raffreddate si formerà un blocco unico di caramello e nocciole

Ora spezzare con le mani questo blocco, in piccoli pezzi, in modo che sia più facile da frullare e inserirli bel boccale del bimby o in un potente mixer. Aggiungere l’olio e macinare ad alta velocità, fino ad ottenere una pasta molto fine ed omogenea.

Di tanto in tanto fermare la macchina e con una spatola di silicone pulire le pareti del contenitore.

Vedremo come i pezzi di caramello e nocciole attraverseranno tre diverse fasi. Innanzitutto, una specie di consistenza sabbiosa

Successivamente si otterrà una sorta di pasta grumosa, densa e oleosa, poiché le nocciole iniziano a rilasciare il loro olio naturale.

Pulire ancora le pareti del boccale con la spatola, e frullare ancora un pò fino ad ottenere una consistenza il più fine ed omogenea possibile, e abbastanza liquida. Quando si raffredderà assumerà una consistenza più densa.

Trasferire la pasta pralinata, in una vasetto pulito e tenerlo in frigo per circa 20 minuti. Trascorso questo tempo il Pralinato alle nocciole ha già acquisito la consistenza perfetta per l’utilizzo.

Se non si usa tutta, il Pralinato può essere conservato in frigo fino a 2 mesi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.