Amor Polenta di Iginio Massari

Amor Polenta, un dolce tipico di Varese, qui vi propongo la versione di Iginio Massari, il Re indiscusso mondiale dei Pasticceri, preparato secondo la vecchia tradizione delle pasticcerie e dei panifici lombardi. La particolarità dell’Amor Polenta è nell’utilizzo del tipico stampo scanalato all’interno, io l’ho acquistato su Amazon, anche se è un po’ più grande di quello tradizionale che utilizza il Maestro Massari, è difficile trovarlo nel classico commercio poichè realizzato appositamente per la preparazione di questo dolce. Ma se non riuscite a trovare questo stampo si può utilizzare un normale stampo da plumcake.
L’ingrediente principale è la farina di mais macinata finemente e utilizzata per la preparazione della polenta, che con le mandorle in polvere conferisce al dolce un’umidità ed una profumazione particolare, oltre al classico colore giallo.
Infine, come suggerisce il Maestro Iginio Massari, l’Amor Polenta si può servire con un’abbondante spolverata di zucchero a velo ed eventualmente con dei pinoli tostati, e perchè no accompagnato da una crema inglese.
Le dosi per questa ricetta è stata adattata per uno stampo plumcake o Amor Polenta di 30 cm x 11 cm.

INGREDIENTI

125 g uova

100 gr tuorli

230 gr zucchero semolato

2 gr sale

2 gr semi di vaniglia o mezzo baccello

1 limone la scorza

80 gr farina di mais finissima, fioretto

140 gr mandorle in polvere

90 gr farina 00

8 gr lievito

250 gr burro

50 gr pinoli

qb zucchero a velo

Per il Mix di burro e mandorle

24 gr burro

26 gr mandorle in polvere

PREPARAZIONE

In una ciotola versare le uova e i tuorli con lo zucchero e frullare per qualche minuto, fino al raddoppio del volume

Aggiungere la vaniglia, il sale, la scorza di limone e il mix di burro e mandorle, preparato amalgamando il burro morbido con la farina di mandorle e continuare a frullare fino ad amalgamare tutti gli ingredienti in una massa uniforme

Aggiungere la farina di mais, la farina 00 e di mandorle setacciate insieme ed amalgamarle all’impasto di uova con una spatola di gomma

Infine unire il burro fuso e mescolare bene

Versare il composto nella forma imburrata e infarina con la farina di mais e cuocere a 170 gradi per circa 50 minuti, vale sempre la prova dello stecchino.

L’ho fatto raffreddare su una gratella

spolverato con abbondante zucchero a velo e poi nella parte centrale superiore gli ho spennellato della gelatina neutra per far aderire dei pinoli tostati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.