GYOZA Giapponesi

COSA SONO I GYOZA?
I ravioli cinesi originali sono chiamati Jiaozi. Questi ravioli consistono in carne di maiale macinata e ripieno di verdure che vengono avvolti in un pezzo di pasta sottile arrotolata, che viene poi sigillato premendo i bordi insieme. Il jiaozi finito può essere bollito, cotto a vapore, fritto in o fritto.

Allora, com’è la versione giapponese? La caratteristica chiave dei gyoza risiede nel suo metodo di cottura, che comporta sia la frittura in padella che la cottura a vapore. Prima vengono fritti in una padella calda fino a doratura croccante sui lati inferiori, quindi viene aggiunta una piccola quantità di acqua prima che la padella sia coperta per far bollire rapidamente i ravioli interi. Questa tecnica da a gyoza il miglior mix di consistenza, in cui si ottengono fondi croccanti e morbide cime che racchiudono il succoso ripieno all’interno.
Detto questo, potrebbe essere una divertente attività per fare gyoza da zero con la famiglia o gli amici nei fine settimana (gyoza party!). Gyoza a casa circa 1-2 volte al mese perché è uno dei cibi preferiti di mia figlia. Gli involucri di gyoza fatti in casa non richiedere molto tempo, e alla fine è una sensazione gratificante vedere la mia famiglia divorare i gyoza che ho fatto da zero.
Hai provato a fare involucri gyoza da zero? Tutto ciò di cui hai bisogno è sale, acqua e farina! È così facile puoi seguire la ricetta scritta o nella video ricetta del mio canale youtube.

Ingredienti per la Pasta, circa 30 dischetti da 8cm

2 tazze farina per tutti gli usi (240 g)

1/2 cucchiaino di sale

1/2 tazza d’acqua (½ tazza = 120 ml, un po’ più se necessario, calda ma non bollente)

fecola di patate / amido di mais (per spolverare)

Ingredienti per il Ripieno

240 g di macinato suino

100 g di gamberetti

2-3 foglie di cavolo (140 g)

1 tuorlo

1 mazzetto d’erba cipollina verde (15 g)

1 spicchio d’aglio (tritato)

Zenzero (2,5 cm fresco grattugiato)

1 cucchiaio di olio dal sapore neutro (girasole, mais, ecc.) Per friggere ogni 10/12 gyoza, dipende dalla capienza della padella

1 cucchiaino di olio di sesamo, per friggere ogni 10/12 gyoza

1/4 di tazza d’acqua, per friggere ogni 10/12 gyoza

Per la salsa di accompagnamento una ciotolina per persona con 6 gyoza

1 cucchiainodi sake

1 cucchiaino di olio di sesamo

1 cucchiainodi salsa di soia

1/4 cucchiaino di sale

q.b. pepe nero appena macinato

PREPARAZIONE PASTA

Prima di iniziare è necessario pesare con precisione la farina e setacciarla nella ciotola, aggiungere il sale all’acqua calda e mescolare fino a completa dissoluzione.
Se la farina è ancora separata, aggiungere 1/2 cucchiaio di acqua alla volta, trasferire l’impasto sul piano di lavoro e impastare per 10 minuti finché non si può formare una palla liscia e non più appiccicosa.

Avvolgerla con la pellicola e lasciarla riposare per 30 minuti a temperatura ambiente.

Cospargere con un po’ di fecola di patate o amido di mais la superficie di lavoro e tagliare in quattro l’impasto e forma dei salsicciotti, taglia ogni salsicciotto come dei gnocchi, circa 12 pezzi (può variare a seconda della lunghezza e della larghezza del salsicciotto). Dal momento che utilizzeremo un coppa pasta da 8 cm, non preoccuparti se ogni pezzo di pasta ha dimensioni leggermente diverse.

Coprire l’impasto con un panno da cucina in ogni momento per evitare che si secchi.
Per ogni pezzetto di pasta formare delle palline, premere la pallina sulla superficie di lavoro e usando un mattarello, stendere l’impasto il più sottile possibile poi coppa con un coppa pasta di 8cm e rimuovi l’impasto in eccesso, coprire sempre gli scarti che andranno rimpastati e riutilizzati fino al termine dell’impasto.

Cospargere ogni dischetto con fecola di patate e impilarli.
Assicurati che gli involucri/dischetti siano ricoperti da un panno da cucina. Una volta utilizzato tutto l’impasto, avvolgere gli involucri gyoza con pellicola trasparente fino a quando non si è pronti per l’uso. Puoi conservare gli involucri gyoza per circa 3-4 giorni in frigorifero e fino a un mese in freezer.
Scongelare in frigorifero prima dell’uso se usati quelli congelati.

PREPARAZIONE RIPIENO

Maiale: mentre i ravioli cinesi usano carne macinata, maiale, agnello, pollo, pesce e gamberetti per i ripieni, i gyoza classici giapponesi consistono solitamente di carne suina macinata.

Cavolo: i ravioli cinesi usano il cavolo rapa, ma il cavolo normale è comunemente usato per il gyoza. Poiché le foglie di cavolo sono spesse e dure, usiamo diversi modi per far appassire le foglie di cavolo. Alcuni li sbiancano o li scaldano per un minuto o due.

Aromi: l’aglio è comunemente usato nel gyoza giapponese, ma possiamo aggiungere un pezzettino di zenzero grattugiato, quindi faccio lo stesso per la mia ricetta.

Io ho voluto dargli un sapore nuovo, rispetto alla farcia originale, sostituendo 100 di macinato suino con gamberi e aggiunto 1 tuorlo per meglio amalgamare l’impasto.

Condimenti: I condimenti sono semplici, con poche gocce di sakè, salsa di soia, olio di sesamo e un pizzico di sale e pepe. In questo modo puoi semplicemente goderti il sapore e la freschezza degli ingredienti principali.

Sii creativo: c’è molto spazio per la creatività quando si tratta di fare i gyoza. Mi piace fare versioni diverse a casa, alcune ricette includono i funghi shiitake, altri un tipo di verdura differente al posto del cavolo. Per una buona dose di farcia, la regola generale è quella di considerare gli ingredienti con diverse consistenze. Quindi sentiti libero di sperimentare con ingredienti diversi o verdure di stagione.

Poiché le foglie di cavolo sono spesse e dure, usiamo diversi modi per appassirle. Puoi sbollentarle o cuocerle a microonde per un minuto o due. Puoi anche cospargerle di sale per disidratarle e spremere l’acqua. Oppure puoi saltare l’intero processo e aggiungerlo così com’è come ho fatto io.
Rimuovere il nucleo centrale delle foglie di cavolo e tagliare in pezzi molto piccoli.

Tagliare a pezzi piccoli l’erba cipollina.

Unire la carne macinata, i gamberetti, il cavolo, l’erba cipollina in una grande ciotola.

Aggiungere l’aglio tritato e lo zenzero grattugiato.

Aggiungere i condimenti (1 cucchiaino di olio di sesamo, 1 cucchiaino di salsa di soia, ¼ cucchiaino di sale, 1 cucchiaino di sake e il pepe nero macinato fresco).

Mescolare bene e impastare la miscela con la mano o qualche secondo in un mixer fino a renderla di colore pallido e appiccicosa.

PREPARAZIONE DEI GYOZA

Prendi un dischetto di pasta e mettilo nel palmo della tua mano. Usa un cucchiaino per prendere una piccola quantità di ripieno e mettilo al centro dell’involucro. Immergere un dito in una ciotola d’acqua e bagnare appena il dischetto tutto intorno.

Piegare l’involucro a metà sopra il ripieno e pizzicarlo al centro con le dita ma non sigillare ancora.

Usando il pollice e l’indice, inizia a fare una piega dietro l’altra sulla parte superiore dell’involucro dal centro verso destra. Mentre pieghi premi la piega contro la parte posteriore dell’involucro usando l’altro pollice e l’indice. Fai 3-4 pieghe e ripeti la stessa piegatura sul lato sinistro e adagia i gyoza su un vassoio spolverato con amido di mais o fecola di patate.

Scaldare l’olio in una padella antiaderente di grandi dimensioni a fuoco medio-alto. Quando la padella è calda, posiziona i gyoza in un singolo strato, con il lato piatto rivolto verso il basso.

Cuocere fino a quando il fondo del gyoza diventa dorato, circa 3 minuti.

Aggiungere ¼ di tazza d’acqua nella padella. Coprire immediatamente con un coperchio e cuocere a vapore il gyoza per circa 4 minuti o finché la maggior parte dell’acqua evapora.

Rimuovere il coperchio per far evaporare l’acqua residua. Aggiungere 1 cucchiaino di olio di sesamo.

Trasferire in un piatto e servire con salsa, dove sono stati uniti tutti gli ingredienti in una ciotolina.

Puoi conservare i gyoza ancora crudi prima su una teglia con carta forno, lasciando uno spazio tra loro per evitare che si attacchino, e poi mettendoli nel freezer. Trasfere poi i gyoza congelati in un sacchetto del freezer e conservarli nel congelatore fino a un mese. Quando usi i gyoza congelati, non scongelarli, cuocerli direttamente a vapore per 1-2 minuti in più.

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Nemo&Nancy ha detto:

    Spettacolari chef… devono essere veramente golosi… Nemo&Nancy di NemoInCucina!!!

    "Mi piace"

    1. Dolce per Amore ha detto:

      Grazie, ti confermo erano buonissimi!

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.